questa è la head

Ultime NOTIZIE

30/05/2017MATTEO TAGLIARIOL TRA I BIG DI PARIGI - Imola, 15/05/2017 Una sola stoccata. Ciò che ha separato Matteo Tagliariol, portabandiera del Circolo Scherma Imola, da una strepitosa finale è …leggi tutto
25/09/2017RIPRESA ATTIVITÀ CIRCOLO SCHERMA IMOLA! -     Riprendono le attività del Circolo Scherma Imola! Nel file allegato, gli orari e i giorni di allenamento Orari allenamenti …leggi tutto

la scherma

In senso etimologico “scherma” deriva da “schermire” verbo che ha come significato l’atto del ripararsi, del difendersi. Nel Vocabolario dell’Accademia della Crusca troviamo questa definizione: “scherma, schermire è riparare con arte il colpo che tira il nemico e cercare di offenderlo sempre”. L’arte della scherma, appunto. L’affascinante arte della scherma.

E probabilmente nessun’altra disciplina sportiva – nata come sport da combattimento – può trasformarsi in un “gioco” divertente, educativo e formativo per i bambini, adolescenti e perché no adulti.

IL FIORETTO

È l’arma con cui si comincia di solito a fare scherma verso i 5/6 anni. La lama è lunga non più di 90 cm. e la coccia (la parte che ripara il polso) è più piccola rispetto alla spada.
Il bersaglio comprende il tronco, escluse le braccia e la testa.
Nel Fioretto vige la cosiddetta “convenzione schermistica”, vale a dire, se i due tiratori toccano contemporaneamente il bersaglio, sarà il presidente di giuria a decidere chi dei due ha ragione in base allo svolgimento dell’azione.

LA SPADA

Anche la spada, come il fioretto, è un’arma di sola punta. Si può cominciare a praticarla dagli 11 anni anche perché è un’arma più lunga e pesante del fioretto. (110 cm. di lunghezza, 770 gr. di peso).
Il bersaglio valido è tutto il corpo e la “convenzione schermistica” non esiste. In pratica nella spada “chi tocca tocca” e se gli schermidori toccano assieme è assegnato un punto a testa.
La spada è sicuramente l’arma più riflessiva delle tre, perché se è vero che si può colpire tutto il corpo, è anche vero che bisogna difenderlo tutto, quindi ogni azione deve essere pensata e calcolata.

LA SCIABOLA

È l’unica delle tre armi in cui si può toccare, oltre che di punta, anche con la lama. La sciabola è l’arma più leggera (105 cm. di lama, 500 gr. di peso) e quindi anche la più dinamica e spettacolare.
Il bersaglio comprende tutta la parte superiore del corpo compresa la testa ed anche qui, come nel fioretto, vale la “convenzione schermistica”, quindi sarà il presidente di giuria di volta in volta a decidere chi ha ragione o torto.