questa è la head

Ultime NOTIZIE

30/05/2017MATTEO TAGLIARIOL TRA I BIG DI PARIGI - Imola, 15/05/2017 Una sola stoccata. Ciò che ha separato Matteo Tagliariol, portabandiera del Circolo Scherma Imola, da una strepitosa finale è …leggi tutto
30/05/2017CENTRI ESTIVI DEL CIRCOLO SCHERMA IMOLA -   E…STATE CON NOI!! I CENTRI ESTIVI DEL CIRCOLO SCHERMA IMOLA VI ASPETTANDO PER UNA …leggi tutto

BEATRICE VIO TESTIMONIAL DEL TROFEO KINDER +SPORT A IMOLA

Imola, 24 gennaio 2011

Venerdì 28 gennaio presso il Centro Tecnico si terrà la conferenza stampa di presentazione della gara nazionale di scherma under 14 del 5 e 6 febbraio al Palaruggi. Testimonial d’eccezione la schermitrice tredicenne Beatrice Vio. Nel week end ottima prova di Vitas Frigo Babbi al Torneo Satellite a Stoccolma e di Matteo Capozzi alla Prima Prova di qualificazione nazionale assoluti a Ravenna.

Il week end del 5 e 6 febbraio è sempre più vicino e la Sigeascherma continua a tirar fuori sorprese per tutti gli appassionati e non della scherma.
Dopo l’iniziativa “Attacca la Stoccata”, concorso a premi organizzato in collaborazione con Ascom Imola – Confcommercio per preparare la città di Imola e le sue attività commerciali all’importante evento Trofeo Kinder +Sport, la Sigeascherma si prepara alla conferenza stampa con una testimonial d’eccezione. Venerdì 28 gennaio ore 12:00 presso il Centro Tecnico di Via Ercolani si terrà la conferenza stampa di presentazione del torneo alla quale sarà presente Beatrice Vio, detta BEBE, tredicenne promessa del fioretto che un anno e mezzo fa ha perso mani e piedi per una grave forma di meningite. Voluta fortemente dal presidente del Circolo Scherma Imola Lorenzo Muscari e dall’intera Società, Bebe è la testimonianza in persona della voglia di vivere e della forza di volontà, esempio per tutti i giovani di quanto lo sport sia importante per la vita e di quanto possa essere fondamentale per superare i momenti difficili. Durante la conferenza, alla quale saranno presenti Alberto Ancarani, presidente del Comitato Regionale Emilia Romagna, Luciano Mazzini, assessore allo sport, Giorgio Scarso, presidente della Federazione Italiana Scherma, sarà presentata la gara nazionale di sciabola under 14 che quest’anno si svolgerà a squadre e verrà anche introdotto il progetto rivolto ai diversamente abili di cui il Circolo Scherma Imola si fa promotore.
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, così come tutti gli appassionati di scherma o chiunque volesse assistere alla testimonianza di quanto lo sport possa diventare una ragione di vita.

SPADA – GARA SATELLITE
Grandissima prova di Vitas Frigo Babbi che sabato 22 gennaio è sceso in pedana a Stoccolma per il Torneo Internazionale Satellite di spada maschile. Unico italiano in gara, Vitas Babbi ha fatto valere i colori italiani e del Circolo Scherma Imola, sfoderando grinta, passione e impegno e classificandosi quindicesimo in una prova a cui erano presenti atleti di altissimo livello.
– Sono molto orgoglioso della prova di Vitas Babbi – commenta Lorenzo Muscari, presidente del Circolo Scherma Imola – E’ un atleta che trova “pedana” fertile nelle competizioni di livello internazionale dove ha la possibilità di confrontarsi con atleti forti di altissimo livello. –
– Speriamo che, grazie alla partecipazione a gare internazionali di così alto livello, possa maturare ancora di più in modo da poter portare la sua esperienza anche nelle competizioni italiane e in sala. –

SPADA – 1^ PROVA DI QUALIFICAZIONE NAZIONALE ASSOLUTI
Venerdì 21 e sabato 22 gennaio gli spadisti della Sigeascherma sono scesi in pedana a Ravenna per la Prima Prova di qualificazione nazionale assoluti. Ottima prova di Matteo Capozzi che entra tra i primi 32 in una gara di altissimo livello a cui erano presenti più di 200 atleti. Lo spadista imolese disputa un girone quasi perfetto con quattro vittorie e una sola sconfitta accedendo alle dirette dove si mette alla prova contro atleti di alto livello, gestendo bene la gara con la solita voglia di vincere e con tutta la tranquillità che lo contraddistingue. In diretta perde contro Massimiliano Bertolazzi (Circolo della Spada Mangiarotti Milano), suo storico avversario, classificandosi ventiduesimo.
Sono scesi in pedana anche Michele Fantini e Marco Banchieri che si fermano nella fase a gironi. Per le donne sono scese in pedana Chiara Bravi, che dopo una fase a gironi brillante con cinque vittorie e una sola sconfitta, accede alle dirette dove invece non è molto incisiva rimanendo fuori dalle 64 e Silvia Albertazzi.

SCIABOLA – 1^ PROVA DI QUALIFICAZIONE NAZIONALE ASSOLUTI
Sabato 22 gennaio sono scesi in pedana anche gli atleti di sciabola della Sigascherma per la Prima Prova di qualificazione nazionale assoluti a Ravenna. Gli atleti di sciabola non hanno brillato per grinta e determinazione e la gara non è stata proprio tra le migliori: da una parte la mancanza di risultati, dall’altra uno spirito e un approccio scialbo alla gara fanno pensare che ci sia ancora bisogno di esperienza a livello assoluto. Per le ragazze buona prova nella fase a gironi per Virginia Laurenti e Martina Cuffiani che la superano con due vittorie accedendo al primo turno di diretta ma perdono per entrare nelle 32.
Prova sottotono per Chiara Boncompagni che si ferma alla fase a gironi. Per Nicola Bernardini, unico sciabolatore della Sigeascherma a gareggiare, buona prova nella fase a gironi con due vittorie, accede al primo turno di diretta che non supera.
Ad assistere alla prova di sciabola femminile c’era anche Mauro Monti, direttore sportivo del Circolo Scherma Imola, che commenta così le performance delle atlete in gara: – In settimana parleremo delle varie prestazioni, per ora posso solo dire che in pedana pecchiamo di aggressività. Le tre atlete presenti a Ravenna vanno sicuramente analizzate singolarmente perchè il fattore carattere è di estrema rilevanza nel nostro sport.-
E per il futuro: – L’obiettivo è di vedere presto una sciabolatrice del CSI subito dietro agli squadroni delle forze armate che in pedana scendono per professione. –

PRIMO INCONTRO PROGETTO GENITORI
Venerdì 21 gennaio presso l’Hotel Donatello si è tenuto il primo incontro rivolto ai genitori degli atleti che aveva come tema “I significati dello sport giovanile”. L’incontro diretto dalle dott.sse Veronica Cataleta e Lucia Francolini, ha riscosso grande successo tra i genitori, che hanno partecipato numerosi, con grande spirito di interazione e coinvolgimento. Il progetto, che verrà portato avanti dal Circolo, prevede ancora due incontri in cui si affronteranno i temi della sconfitta e dell’infortunio e dei comportamenti dei genitori.

APPUNTAMENTI
Il 28, 29 e 30 gennaio a Dalmine si svolgerà il Campionato italiano a squadre. Per la spada Michele Mazzetti schiera la squadra femminile (B1) composta da Silvia Albertazzi, Giulia Boni, Chiara Bravi e Flavia Vivoda. Per la sciabola invece scenderanno in pedana sia la squadra femminile (B2) composta da Maddalena Vignoli, Isabel Maria Cornacchia, Lucia Martinelli e Giorgia Capra, sia quella maschile (B1) con Gianluca Monducci, Nicola Bernardini e Matteo Capozzi.
Il 30 gennaio si svolgerà anche il quinto CAF presso il Centro Tecnico dove gareggeranno per la categoria cadetti Dario Dall’Osso, Paolo Franceschelli e Ilaria Sandei; per la categoria giovani Giada Gaetta, Lorenzo Pirazzoli, Marco Orselli e Matteo Tellarini.